martedì 23 gennaio 2018

Sempre primi. Con due reti a zero il Foggia Incedit supera il Carpino

di Nico Baratta


Continua la serie positiva dell’ASD Foggia Incedit. Nove di fila sono le gare de “I Canarini di Foggia” hanno inanellato finora, otto vittorie e un pareggio. Domenica 21 gennaio 2018, a Carpino, i ragazzi di Mister La Salandra si sono imposti con un netto 2 a 0 contro l’ASD Carpino Calcio. Doppietta dei due Daniele, dapprima con Tucci su rigore, poi con Prencipe (nella foto) su azione, l’Incedit rimane saldamente prima in classifica a 29 punti, seguita dai “cugini” del Real Foggia a 27. Quella disputata domenica 21 è stata una partita giocata per lo più nel primo tempo, dove il Foggia Incedit ha messo al sicuro il risultato, amministrando la seconda metà di gioco, non facendo mancare  buone conclusioni a rete per la tripletta. Il Carpino ha difeso bene non riuscendo, però, a bloccare gli ospiti che inesorabilmente hanno marcato il risultato con le due reti. Giornata fredda, molto umida e ventosa. Il Foggia Incedit è sceso in campo con la casacca rosso-blu, mentre i padroni di casa del Carpino con quella bianco-celeste. Sugli spalti erano presenti oltre un centinaio dei sostenitori dei beniamini di casa. Partita combattuta sul piano agonistico, dove non son mancate alcune obiezioni sulla direzione di gara affidata al sig. Distasi Giuseppe della sezione di Foggia. Campo pesante e a tratti scivoloso per diverse pozze d’acqua.

A fine gara, dopo i consueti saluti e abbracci tra i calciatori, segno che il fair-play è il dogma che prevale nello sport e particolarmente tra società che investono nella formazione ed educazioni di giovani leve, il Carpino Calcio ha voluto rilasciare un’importante dichiarazione, da sprone per chi crede nel giuoco del calcio e nello sport in generale.

«Sul Gargano il calcio è finito –la dichiarazione a fine gara di Antonio Sacco, dirigente del Carpino Calcio-. Oggi è stata una partita dove sul campo si son viste due formazioni che hanno giocato un calcio corretto. Il merito va ai foggiani dell’Incedit che hanno saputo giocare un calcio migliore. I miei ragazzi ce l’hanno messa tutta, sapendo di avere davanti la prima in classifica e un direttore di gara già incontrato, come è avvenuto nelle scorse gare con un altro arbitro. L’agonismo tuttavia porta a commettere dei falli, ma è parte della partita e rimane nel rettangolo di gioco. Avere sempre come direttori di gare le stesse persone –incalza Sacco-  credo non sia salutare per il calcio, specie quello dilettantistico. Si ripetono errori già commessi, che portano a condizionare le prestazioni dei calciatori. Come ho detto il calcio garganico è finito, perché le squadre dilettantistiche locali e perciò le loro società hanno difficoltà a reperire fondi che sono alla base della stabilità di una società sportiva dilettantistica. In questo modo si sminuisce la figura dello stesso calciatore che quando incontra società stabili economicamente, e perciò con ragazzi motivati, scendono in campo incerti. Lo stesso quando incontrano, e lo ripeto, stessi arbitri che in precedenza hanno commesso errori. Nel nostro Gargano mancano imprenditori sapienti ed innamorati dello sport –conclude Antonio Sacco-, che investono in realtà sportive come le nostre, quelle dilettantistiche, motivo in più, spesso principale, per motivare i ragazzi che ogni domenica con sacrificio affrontano coetanei motivati».

La cronaca

Primo tempo con le due compagini che si sono affrontate a viso aperto, esprimendo un buon gioco. Possesso di palla prevalentemente dell’Incedit, che ha sfornato azioni e molte occasioni da rete neutralizzate dalla buona difesa del Carpino. Al 18’ su un’azione da fermo D’Elia è impegnato per la prima volta ma neutralizza con agilità. Per il Carpino al 19’ Zurlo subentra a Gallo per problemi fisici. L’Incedit attacca e impegna più volte l’estremo difensore di casa. Al 26’ è il Carpino ad entrare nell’area piccola difesa da D’Elia che respingendo innesca il contropiede dei foggiani, concluso con una buona palla a rete calciata da Prencipe e respinta con difficoltà da Russi. Il gioco inizia a farsi più agonistico e le due compagini vogliono finalizzare le conclusioni. Il Carpino cerca di sfondare il centrocampo ospite, mentre i foggiani attaccano a tambur battente. Bruno al 30’ entra nell’area difesa da Russi, dribbla un difensore che lo atterra. Per il sig. Distasi è rigore. Alla battuta va il bomber Tucci che insacca. Carpino Calcio 0 – Foggia Incedit 1. Riprende il gioco e un minuto più tardi per un presunto fallo non assegnato ai padroni di casa il capitano bianco-celeste Di Mauro viene espulso per plateali proteste. Il Carpino rimane in dieci e cerca di attenuare, con la buona difesa a disposizione, la carica dei foggiani. Nel frattempo sono iniziate le sostituzioni per riequilibrare gli assetti tattici. Il Foggia Incedit vuole mettere al sicuro il risultato e attacca continuamente. Al 36’ dagli sviluppi di una rimessa laterale Tucci riceve il pallone, supera un avversario e serve Prencipe che dal limite dell’area piccola infila Russi nell’angolo sinistro. Carpino 0 – Foggia Incedit 2. Il Carpino accusa il colpo e fino alla fine della prima frazione di gioco è un continuo assedio dell’Incedit.

Nel secondo tempo scendono in campo gli stessi undici usciti dalla prima frazione di gioco.  D’Elia continua ad essere inoperoso per l’assenza di azioni dei padroni di casa, ben tenuti lontani dall’area piccola. Ma la sorpresa è in agguato. Infatti al 58’ il Carpino da un tiro dal limite dell’area di rigore lambisce la traversa difesa da D’Elia. Il Foggia Incedit non ci sta e di controcanto si riporta a ridosso del portiere avversario. Bruno riceve palla e dopo aver dribblato due avversari batte a rete, ma Russi d’istinto gli nega la gioia della rete. Il Carpino cerca di entrare nella metà campo avversaria ma la difesa schierata da Mister La Salandra nega ogni incursione. Tuttavia al 65’ i padroni di casa riescono a superare la linea dell’area di rigore con Zurlo che viene atterrato. Rigore per il Carpino. Sul dischetto va lo stesso Zurlo, batte e D’Elia “Spider Man” para al volo bloccando il pallone.  Otto minuti dopo è sempre “Spider Man” D’Elia a volare su un tiro dei padroni di casa. Insomma, l’inoperosità del primo tempo di D’Elia pare essersi sbloccata, sfoggiando il suo ottimo repertorio di portiere dell’Incedit. “I Canarini di Foggia” comprendono che devono rimare guardinghi e controllare il gioco se vogliono i tre punti. Attaccano come sempre per la terza rete che non arriva. E così è per tutto il secondo tempo fino alla fine, anche con i quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro.
Domenica prossima, 29 gennaio, i ragazzi di Mister La Salandra incontreranno in casa quelli della Michele Salvemini Manfredonia, quarta in classifica con 23 punti. Il match non sarà facile, anche per il gioco e la tenuta di campo espressa dai sipontini. Daniele Tucci con nove reti continua ad essere capocannoniere, ma in compagnia questa volta. Il Foggia Incedit, come detto, è primo in classifica con 29 punti, seguito dal Real Foggia a 27 e dallo Sport Lucera a quota 24. Domenica 29 è d’obbligo vincere per i foggiani, a maggior ragione per la facile trasferta dei secondi in classifica contro l’ultima in classifica, il Troia fermo a 6 punti.
 
Tabellino
ASD Foggia Incedit
D’Elia Davide (P), Izzo Giuseppe, Villani Emanuele, Ritoli Luigi, Di Viesti Carlo, Pipoli Gabriele, Guerra Matteo, Azzarone Francesco, Prencipe Daniele, Bruno Salvatore (C), Tucci Daniele.
A disp.: Testini Pierluigi, Di Flumeri Fabrizio, Stramaglia Jonathan, Liquadri Lorenzo, Morelli F.sco Paolo, Delli Carri Leo.
Allenatore: Enrico La Salandra

USD Carpino Calcio
Russi Domenico (P), Del Conte Michele, Anania Andrea Giovanni, Leccese Antonio, Martella Davide, Di Mauro Matteo (C), Di Giacomo Simone, Gallo Nicola , Gallo Domenico, Del Conte Antonio, Gioffreda Nicola.
A disp.: Di Perna Michele Pio, Zurlo Giovanni, Di Tullio Marco, Dilella Giulio Pio, Trombetta Vittorio, Buondioli Domenico.

Arbitro: sig. Distasi Giuseppe della sezione di Foggia.
Marcatori: Tucci (su Rigore al 31’Fg Inc.), Prencipe (36’ Fg Inc.).
Sostituzioni: Gallo con Zurlo (19’ Carpino), Gallo con Trombetta (41’ Carpino), Azzarone con Delli Carri (71’ FG Inc.), Guerra con Stramaglia (77’ FG Inc.), Izzo con Di Flumeri (82’ FG Inc.), Tucci con Liquadri (86’ Fg Inc.).
Ammoniti: Di Giacomo (Carpino), Izzo (Fg Inc.), Azzarore (60’ Fg Inc.), Gioffreda (64’ Carpino),
Esplusioni: Di Mauro (C) (32’ Carpino).

I Canarini di Foggia son tornati in campo e voleranno.

0 commenti:

Posta un commento

Advert

affariok
Luca Zichella
Villa Giovanni Atzori

Seguici su FB

Advert

AFFARIOK

Cult.time newsletter

News Liquida

Powered by Blogger.

Culttime blog 2.0

Contatti Feed RSS Facebook Twitter pinterest Tumblr Facebook

Visite

free counters

Social

http://www.wikio.it
BlogItalia - La directory italiana dei blog
Personal-Journals blog