sabato 20 gennaio 2018

Monte riscattati e rispondi. Un furto alla Cultura è come stuprarla


di Nico Baratta
«L’episodio non ci scoraggia. Al contrario, ci motiva a far di più e meglio!», è l’energica risposta del Circolo di Legambiente – Festambientesud, l’indomani del vile atto compiuto da ignoti a danno dei beni associativi. Un atto truce verso una comunità che da sempre investe nella cultura, nella storia di un paese che domina con sapienza il Monte Gargano.

In un paese con circa tredicimila anime, dove tutto è di tutti, rubare ciò che da anni permette di far Cultura è un’azione meschina, dal sapore amaro. Compiuto furtivamente l’altra notte in pieno centro storico a Monte Sant’Angelo, ignoti, fino ad ora, si sono introdotti nella sede del Circolo di Legambiente – Festambientesud ed hanno rubato vari oggetti che esso utilizzava per organizzare incontri con la comunità, quelle feste e convegni che da anni hanno prodotto cultura. Un gesto che ha cagionato danni finanche ad alcune strutture interne.

Negli anni il Circolo di Legambiente – Festambientesud si è affermato nello scenario culturale locale e nazionale, di una provincia che, di paese in paese, pullula di persone innamorate della propria identità e di quella storia millenaria che la contraddistingue. Oltraggiare quel luogo è stato come violentare l’identità di ognuno di noi, cittadini di una provincia che da sempre esporta eccellenze. Quello di Monte Sant’Angelo è stato uno stupro alla Cultura, all’attività sociale in tutte le sue forme. Ed è per questo che si chiede ai “montanari” di far “fronte comune” affinché convergano tutti per ridare ciò che al Circolo è stato vigliaccamente sottratto.

Ben ha fatto, doverosamente e giustamente, l’Amministrazione Comunale a solidarizzare con Legambiente – Festambientesud, come pure le varie forze politiche e le istituzioni locali, che con la loro vicinanza hanno testimoniato la valenza del Circolo. E i montanari ne daranno atto. Tutti uniti per un unico fine: far ripartire il Circolo nelle sue attività.

Legambiente – Festambientesud non è solo quel luogo che lo vede protagonista una volta all’anno durante l’omonima festa. È quella sede dove ha luogo la cultura nel sociale, inclusiva, multiforme e polifunzionale. Dall’arte alla letteratura, dalla politica all’attualità, dal sociale all’ambiente, dalla solidarietà al volontariato, con proposte costruttive, convegni e seminari, con incontri ed eventi vari. Un Circolo dove l’azione maieutica è all’ordine del giorno, aggregando generazioni ed etnie in un creativo brainstorming continuo ed evolutivo, dove la centralità è la persona.


Si confida nelle capacità degli inquirenti, e principalmente nei Carabinieri del Comando locale, affinché le Patrie Galere possano “ospitare” chi ha ferito Monte, perché quest’atto deplorevole ha colpito tutta la collettività montanara.

Si confida nei “montanari”, tutti, senza distinguo, affinché il Circolo di Legambiente – Festambientesud possa ritornare quel ponte che unisce la comunità locale con quella di tutta l’Italia. Un ponte dove ogni tassello porti la firma del singolo cittadino, frutto del lavoro di tutti i “montanari” che negli anni lo hanno costruito nel nome della cultura.

Il riscatto sociale alla violenza è rispondere con la partecipazione pacifica, determinata a testa alta e schiena dritta, costruendo benessere ed educando alla legalità. La giustizia deve fare il suo corso, quel dovere che sta nell’ordine delle cose, garante della stabilità e sicurezza collettiva.

Monte lo sa, lo esige per il bene comune e lo farà, più forte di prima.


©NicoBaratta all rights reserved - Tutti i diritti sono riservati.
Ubicazione: 71037 Monte Sant'Angelo FG, Italia

0 commenti:

Posta un commento

Advert

Luca Zichella
affariok

Seguici su FB

Advert

AFFARIOK

Cult.time newsletter

News Liquida

Powered by Blogger.

Culttime blog 2.0

Contatti Feed RSS Facebook Twitter pinterest Tumblr Facebook

Visite

free counters

Social

http://www.wikio.it
BlogItalia - La directory italiana dei blog
Personal-Journals blog